Le Terme di Diocleziano, tra passato e futuro

  • 0

Le Terme di Diocleziano, tra passato e futuro

Category : Evento Arkekairos

b

 

Nuovo evento firmato Arkekairos!

Le Terme di Diocleziano, le più grandi del mondo romano, furono erette tra il 298 e il 306 d.C. Il complesso è situato nella zona tra i colli Viminale e Quirinale e si estendeva su una superficie di 13 ettari. Un vasto recinto rettangolare racchiudeva un’ampia area a giardino, al centro della quale si trovava l’edificio principale, in cui si disponevano in successione una serie di ambienti: il calidarium, il tepidarium, il frigidarium e la natatio. Sulle ali laterali erano disposte simmetricamente le palestre porticate e numerosi ambienti comunicanti tra loro, le cosiddette Grandi Aule, alcune delle quali sono oggi restaurate e riallestiste per ospitare i materiali architettonici delle Terme e alcuni importanti monumenti funerari di Roma: la Tomba dei Platorini, la Tomba Dipinta e la Tomba degli Stucchi della Necropoli di via Portuense. Nel 1561 furono trasformate e utilizzate per la costruzione della Basilica di Santa Maria degli Angeli e il Convento dei Certosini. Dal 1889 Le Terme sono la sede del Museo Nazionale Romano, insieme a Palazzo Massimo, Palazzo Altemps e Crypta Balbi.
Il percorso comprenderà la visita delle Grandi Aule delle Terme e della monumentale natatio, proseguendo poi nei Chiostri della Certosa: il Piccolo Chiostro, dove sono esposti importanti documenti della religione romana, come i rendiconti dei Ludi Saeculares, e il Grande Chiostro, uno dei più grandi d’Italia, che ospita statue, rilievi, altari e sarcofagi provenienti da diversi monumenti romani. Il percorso si concluderà con la visita del Museo Epigrafico: la raccolta è formata da collezioni storiche e dai reperti provenienti dai grandi interventi edilizi che interessarono Roma una volta divenuta Capitale d’Italia.
Infine, dopo un lungo restauro durato due anni, sarà possibile visitare anche L’Aula Ottagona delle Terme di Diocleziano. La cupola “a ombrello” è ancora quella antica, mentre si sono perdute le decorazioni in stucco del soffitto e quella marmorea delle pareti. Dopo il 1911 fu trasformata in un cinema (Sala Minerva) e poi nel Planetario (1928), allora il più grande d’Europa.

Informazioni visita guidata:
L’appuntamento sarà alle 10.00 all’ingresso del museo (Via Enrico De Nicola, 76)
Durata della visita: 2h 30.
Numero max partecipanti 20-25 persone
Il costo della visita è di 8 euro (3 euro di tessera associativa più 5 euro di contributo associativo)

Trattandosi della prima domenica del mese, l’ingresso al museo, per i residenti a Roma, è gratuito!

Per prenotarsi all’evento compilare ila seguente form:


Termini

* Controlla la casella di posta associata al tuo indirizzo email dopo aver inviato la richiesta. L'email di conferma potrebbe arrivarti nella casella della posta indesiderata SPAM

Per maggiori informazioni contattate:
Claudia Tozzi 3473116060


Leave a Reply